ESTA per cittadini italiani

Dal 2009 gli italiani che vogliono recarsi negli Stati Uniti per TURISMO e/o AFFARI (no immigrazione), e per un periodo di tempo non superiore ai 90 giorni, possono farlo semplicemente attraverso la compilazione di un modulo online, l’autorizzazione al viaggio detta ESTA (Sistema Elettronico per l’Autorizzazione al Viaggio).

Questa semplificazione della procedura è possibile grazie ad un Programma messo a punto dal Governo USA -il Visa Waiver Program (Programma “Viaggio senza Visto”)– al quale hanno aderito 38 Stati in tutto il mondo, tra cui l’Italia. Tale Programma è gestito dal Dipartimento USA della Homeland Security/Customs and Border Protection. 

È importante tenere presente che l’autorizzazione ESTA (sistema automatico utilizzato per determinare l’idoneità di un viaggiatore a recarsi negli USA) deve essere ottenuta almeno 72 ore prima dell’inizio del viaggio, cioé 72 ore prima di salire a bordo del mezzo di trasporto che abbiamo scelto.

ESTA USA

ESTA per italiani

La procedura automatica di compilazione del modulo è suddivisa in 6 fasi/parti separate che devono essere eseguite in successione: è possibile accedere alla fase successiva solo dopo aver completato la fase precedente. Le 6 fasi sono le seguenti:

1- Dichiarazione di non responsabilità (contiene informazioni/spiegazioni da leggere e accettare/non accettare).

2- Informazioni sul richiedente la ESTA America (generalità, dati relativi al passaporto, dati di contatto, informazioni sulla professione).

3- Informazioni sul viaggio (motivazioni e durata).

4- Domande relative all’idoneità.

5- Verifica della domanda.

6- Pagamento.

Il modulo verrà elaborato dal sistema elettronico che determinerà l’idoneità o meno del richiedente a recarsi in USA senza VISTO, e fornirà una risposta automatica che si consiglia di stampare e conservare “per eventuali riferimenti”.

Richiedi ESTA USA

Devo richiedere il questionario ESTA per gli USA, o una VISA negli Stati Uniti per italiani?

Gli italiani che vogliono recarsi negli Stati Uniti per un viaggio turistico (compresi gli spostamenti per andare a trovare membri della famiglia, per attività sportive/culturali e per motivi medici), oppure per affari, ma non hanno intenzione di fermarsi negli USA per più di 90 giorni, non hanno bisogno di richiedere una VISA (visto d’ingresso) all’Ambasciata (o Consolato) degli Stati Uniti in Italia. È sufficiente compilare online un modulo di autorizzazione ESTA (Sistema Elettronico per l’Autorizzazione al Viaggio).

Questo processo di autorizzazione ESTA America consiste in una procedura automatica (online) di screening di informazioni relative al viaggiatore, la cui analisi elettronica determina l’idoneità o meno del soggetto richiedente di poter viaggiare negli USA per periodi di tempo inferiori ai 90 giorni, ma più volte nell’arco di 2 anni. Tale richiesta deve essere effettuata almeno 72 ore prima dell’imbarco sui vettori di viaggio.

Non si hanno i requisiti per richiedere l’ESTA (e quindi si risulterà “non idonei”) se si vuole andare negli Stati Uniti per:

– studiare;

– cercare un lavoro;

– risiedere stabilmente;

– svolgere attività di reporter.

In tutti questi casi su indicati è necessario richiedere la VISA (visto d’ingresso) tradizionale, seguendo una procedura molto più complessa che comporta un tempo di completamento di circa 2 mesi.

Cosa tenere a mente durante la preparazione dell’ESTA per italiani

Durante la compilazione del modulo ESTA per italiani è necessario tenere presente INNANZITUTTO che un viaggio negli Stati Uniti (cioé al di fuori dell’Unione Europea) necessita del possesso del PASSAPORTO. Quindi, chi non lo avesse già, prima di richiedere l’autorizzazione ESTA deve richiedere il rilascio del passaporto presso le Autorità italiane competenti (Questura/Carabinieri).

Inoltre è necessario ricordare che l’ottenuta idoneità ESTA al viaggio in USA NON GARANTISCE l’immediato ingresso nel territorio degli Stati Uniti. Al momento dell’arrivo nel Paese (quindi allo sbarco dall’aereo e/o dalla nave) il viaggiatore sarà ugualmente sottoposto ad un’ispezione da parte di un’agente doganale che determinerà l’ammissibilità del viaggiatore ai sensi del Visa Waiver Program e, più in generale, delle leggi statunitensi.

Non bisogna poi sottovalutare il fatto che l’ESTA può essere soggetta a revoca in qualsiasi momento si presentino nuove circostanze.

Chi fornisce informazioni false, fittizie e fraudolente (sia per se stesso che per altri) sarà soggetto a sanzioni amministrative e/o penali.

A chi entra negli Stati Uniti ai sensi del Visa Waiver Program è fatto obbligo di non accettare impiego non autorizzato, frequentare centri didattici o di rappresentare centri di informazione stranieri durante il soggiorno, pena il RIMPATRIO.

Meglio una ESTA o una VISA? Che TIPO di viaggiatore siete?

Dal gennaio 2009 viaggiare negli Stati Uniti come semplice “turista” e per un breve arco di tempo è diventato molto più snello e veloce dal punto di vista burocratico grazie all’attuazione, da parte del Governo USA, di un Programma a cui hanno aderito ben 38 Paesi in tutto il mondo. 

Il termine “viaggio turistico” è molto ampio, comprende non solo attività di svago/vacanza ma anche visite a parenti/amici, attività culturali e/o sportive, e spostamenti per motivi “di salute” e “affari”. Per qualsiasi altra motivazione, compreso lo studio, è necessario seguire il vecchio e lungo iter burocratico di richiesta della VISA (visto d’ingresso).

Ricordiamo che, comunque, in entrambi i casi (ESTA e VISA) è necessario essere in possesso del PASSAPORTO VALIDO.

Richiedi ESTA USA